Lettera aperta ai lettori della Rivista “Igiene e Sanità pubblica”

«I lettori non li posso vedere in faccia, e in un certo senso la relazione con loro è soltanto concettuale, tuttavia per me quell’invisibile relazione “concettuale” è qualcosa della massima importanza, e con questa convinzione ho vissuto finora»»

(Haruki Murakami. L’arte di correre. Einaudi ed, Torino 2009, pag. 83).

Con il primo numero del 2019 inizia un nuovo corso della (settantaquattrenne) Rivista ampliando per quanto possibile i contenuti, e facendo proprie alcune innovazioni tecnologiche come, ad esempio, il superamento dell’affermazione di Murakami in quanto sarà ora possibile con mezzi di comunicazione informatica stringere una relazione più diretta e esclusiva con i lettori.

Da notare che quest’anno cade una data significativa, le “nozze d’argento” con il lettori, ovvero il 25° anniversario della prima profonda modifica editoriale. Infatti nei primi mesi del 1994, «Per aderire ad un espresso desiderio del Fondatore e per tentare di serbarne il ricordo nel modo più consono alle Sue aspirazioni – sostenere cioè l’Igiene e fare opera di formazione degli Igienisti – ho preso la decisione di rilevare la testata della Rivista e continuarne la pubblicazione, affrontando le difficoltà tecnico-amministrative ed editoriali che tale impresa comporta» (“Lettera aperta ai lettori della Rivista”, IgSanPubl 1994; 50: 74-80).…

Stare al passo dei tempi: missione della Rivista Scientifica “Igiene e Sanità Pubblica”

«Poiché a chiunque ha sarà dato e sarà nell’abbondanza, ma a chiunque non ha sarà tolto anche quello che ha»»

Vangelo secondo Matteo 13:12.

Questo primo numero del 2019 assume un importante significato nella vita della Rivista per alcune modifiche sia di forma (esposte in questo stesso numero nella “Lettera aperta ai lettori”) che di sostanza, giustificando il titolo di questo Editoriale, ovvero pervenire a un “cambio di passo” per rimanere all’“altezza dei tempi”. …

Numero 6 – 2020

Editoriale

Impegno della Sanità pubblica per la tutela della salute al tempo di pandemia

Parte scientifica e pratica

Quali sono le ragioni delle Missed Care? Risultato di uno studio bilaterale. Ragioni delle Missed Care

Background: l’occorrenza di episodi di mancata assistenza infermieristica nella pratica clinica è stata ben documentata; tuttavia, sono stati condotti pochi studi che evidenziano il motivo per cui le cure sono perse o tralasciate e questo impedisce interventi efficaci volti a ridurne al minimo gli episodi.


Why nursing care is missed? Findings of a bilateral study. Reasons of Missed Nursing Care

Background: Evidence of missed nursing care in clinical practice has been well documented; however, fewer studies highlighting why care is missed have been conducted and this prevents effective interventions aimed at minimizing the missed care.

 

Download PDF

L’approccio alla gestione full risk based thinking delle aziende sanitarie a 20 anni da To erri is human

L’evento pandemico COVID–19 quale evento inaspettato, non prevenibile, non preventivabile nelle sue molteplici peculiarità impone una nuova riflessione sul coordinamento dell’attività di gestione del rischio sanitario nelle aziende sanitarie e la ricerca di nuove abilità che devono essere possedute dai professionisti che ricoprono la funzione di risk manager documentando che l’attuale approccio alla sicurezza delle cure necessiti di un up date. Si rende necessario, infatti, ritrovare un nuovo paradigma nell’ambito del monitoraggio, prevenzione e gestione del rischio sanitario e dello sviluppo di strategie di sicurezza delle cure.


The full risk based thinking management approach in Italian Healthcare Organizations 20 years after the publication of the book “To err is human”

The COVID-19 pandemic event as an unexpected, non-preventable, unpredictable event in its many peculiarities requires a new reflection on the coordination of health risk management activities in Italian Healthcare Organizzations and the search for new skills that must be possessed by professionals who they cover the function of risk manager, documenting that the current approach to the safety of care requires an up date.

L’emergenza COVID-19 in ambito pediatrico: esperienze di gestione ed organizzazione dei percorsi clinico-assistenziali dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino

L’avvento dell’epidemia da Covid-19 ha messo in una condizione di particolare sovraccarico lavorativo il Servizio Sanitario Nazionale. La scarsità di letteratura sulla popolazione pediatrica rende la condivisione delle esperienze in ambito igienistico, gestionale ed organizzativo di fondamentale importanza.


Organization and management of clinical-care pathways at the Regina Margherita Hospital in Turin during Covid-19 emergency

The Covid-19 pandemic significantly increased the workload for the Italian Health Service. There is few information in the literature on the pediatric population and on the management of pediatric hospitals. The aim of this article is to describe the management of healthcare services during Covid-19 emergency in Regina Margherita Children’s Hospital.

Download PDF

Impegno della Sanità pubblica per la tutela della salute al tempo di pandemia

Non è il caso di ricordare che la Sanità pubblica è nata e si è sviluppata per tutelare la salute “come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività”. Certamente l’attuale “Ab occulta coeli influentia”2 da Coronavirus SARS-CoV-2 o COVID-19 ha messo a dura prova la tutela della salute da parte della struttura e organizzazione della Sanità pubblica.3


Public Health commitment to the protection of health at the time of the pandemic.

Download PDF

Emergenza Sars Cov 2 (Covid 19): Impatto sull’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e Toscana M. Aleandri accreditato volontariamente secondo la UNI CEI EN ISO IEC 17025.

Emergenza Sars Cov 2 (Covid 19): Impatto sull’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e Toscana M. Aleandri accreditato volontariamente secondo la UNI CEI EN ISO IEC 17025.

Sars Cov 2 Emergency (Covid 19): Impact on the Experimental Zooprophylactic Institute of Lazio and Tuscany M. Aleandri voluntarily accredited according to UNI CEI EN ISO IEC 17025.

Dott. Ugo Della Marta (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e Toscana M. Aleandri)
Dott. Sara Greco (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e Toscana M. Aleandri)
Dott.ssa Maria Teresa Scicluna (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e Toscana M. Aleandri) Dott.ssa Silvana Guzzo (Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e Toscana M. Aleandri)

PAROLE CHIAVI

emergenza sanitaria; prevenzione; sicurezza; accreditamento sanitary emergency; prevention; safety; accreditation

RIASSUNTO

La pandemia COVID-19 ha determinato, per i sistemi sanitari, la necessità di rivalutare le modalità organizzative, fino ad allora operative, effettuando rapidamente interventi ed azioni di governo ritenute idonee ad assicurare, da una parte, i compiti istituzionali dell’Istituto garantendo l’accesso ai servizi e tutelando la salute dei pazienti e degli operatori sanitari e dall’altra di fornire il supporto richiesto dalle Istituzioni per gestire l’emergenza sanitaria.

Composizione di genere nella professione medica in Europa. Implicazioni sociali e criticità.

Gender composition in the medical profession in Europe. Social implications and criticalities.

 

Albanese S.1
Responsabile UOSCardiochirurgia delle Aritmie IRCCS Ospedale Bambino Gesù

Key words: Donne, Medicina, Parità di Retribuzione, Ruolo, Qualità della vita. Key words: Women, Medicine, Equal pay, Role, Quality of life.

ABSTRACT

In the last twenty years there has been an increase in the proportion of women practicing the medical profession which has occurred in parallel with the increase in participation of women in the scientific professions.
Italy has a stable percentage of women at 40% in 2016 compared to 60% in the Baltic countries, Romania and Croatia (1). This increase in the total number obtained did not automatically guarantee women doctors the right to access the roles of leaders and fair economic consideration in all the European countries analyzed. All this affects the quality of life of women and the authority of the knowledge expressed by them, with consequent implications on the economic and social context.

Modello di organizzazione dei controlli interni di completezza della documentazione clinica e di appropriatezza dei ricoveri all’IRCCS Ospedale San Raffaele

The IRCCS San Raffaele Hospital organizational model to assess the clinical documentation completeness and the appropriateness of hospitalization: the SVAD experience and the results of the three-year period 2018-2020.

Di Napoli Davide1, Bossi Eleonora2, Gaetti Giovanni2, Congiu Paola3, Secchi Marco3, Berzaghini Susanna3, Fiorella Giuseppina3, Stella Adriana 3, Wysocka Ewa 3, Villa Giulia 4, Ambrosio Alberto 5.

1 Area Budget, Flussi, Ambulatori e Cronicità, Direzione Sanitaria IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano
2 Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva Università Vita – Salute San Raffaele, Milano
3 Servizio Valutazione Appropriatezza della Documentazione clinica, Direzione Sanitaria IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano 4 Direzione delle Professioni Sanitarie Aziendale, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano
5 Direzione Sanitaria Aziendale, IRCCS Ospedale San Raffaele e San Raffaele Turro, Milano

SUMMARY

According to the progressive increase in the number of medical records checked by the Agenzia di Tutela della Salute (ATS) of the Metropolitan City of Milan, the San Raffaele Hospital established a Unit supporting healthcare personnel in clinical documentation management.

La telemedicina: uno strumento di prossemica dell’assistenza territoriale?

Telemedicine: a Proxemics tool of Primary Care?

Amato S1., Sgroi. D1., Di Giovanni C2., Poliandri G1., Cioffi A1., Politi M2.

1 Rome 3 Healthcare Local Authority 2 ADILIFE


La telemedicina: uno strumento di prossemica dell’assistenza territoriale?

Amato S1., Sgroi. D1., Di Giovanni C2., Poliandri G1., Cioffi A1., Politi M2. 1 ASL Roma 3
2 ADILIFE

Key word: telemedicine, ICT Parole chiave telemedicina, ICT

Abstract

The impact of demographic and sociopolitical phenomena such as population aging, economic and social changes derivinf from globalization and the pervasiveness of information technologies, require innovative and efficient responses to new health needs, characterized by the increase o in the numer of healthcare procedures and its complexity. The COVID 19 has had a negative impact on the that context. This paper demonstrates that the telemdicine enables to optimize resources, as well as to ensure the distancing and delivery times of services. The telemedicine in the time of COVID is the new proxemics tool of Primary care.