L’utilizzo dei RCOG trigger in area ostetrica – ginecologica e la riduzione degli eventi avversi. L’esperienza della regione Lombardia.

M􏰎oscheni 􏰎.1, Vergani P.2, Cetin I3.,. Cromi A.4, Ghezzi 􏰂.5 Locatelli A.􏰐 , Iurlano E.􏰋, 􏰎Marconi A.8, Auxilia 􏰂.9, 􏰑Bevilacqua L.10, Dell􏰒Oro S11., Picchetti C.􏰎.12, Scotti L. 12, Trivelli 􏰎.13, 􏰑Burato E14

Keywords: Obstetrical adverse event OAE), Triggers Tool, Ris􏰆 􏰎anagement, Adverse event

Abstract: Il verificarsi di eventi avversi durante il travaglio e il parto pu􏰀 comportare conseguenze molto gravi, fisiche, psicologiche e finanziarie, sul bambino, sulla famiglia, sugli operatori sanitari e sull’intera collettività. Tali eventi possono essere ridotti o evitati attraverso interventi volti a migliorare la disponibilità e l’accesso ad una assistenza qualificata, in base a conoscenze, linee guida e pratiche evidence-based che devono essere diffusamente ed efficacemente applicate. Il presente lavoro riporta l’esperienza della Regione Lombardia sulle azioni di miglioramento in area ostetrico ginecologica per la riduzione degli eventi avversi e degli eventi sentinella attraverso il monitoraggio e la gestione del RCGS trigger tool.


The use of RCGO triggers in the obstetric – gynecological procedures: the impact on the reduction of adeverse events.