Il miglioramento della qualità assistenziale territoriale dei pazienti affetti da SLA con l’introduzione del telemonitoraggio e del teleconsulto. L’esperienza della ASL ROMA 3.

Parole chiave: Telemedicina, teleassistenza, sla, soddisfazione del paziente, riduzione dei costi.
Riassunto: I pazienti con SLA assistiti a domicilio hanno un caregiver spesso identificato all’interno del nucleo familiare che spesso si sente inadeguato a far fronte al carico assistenziale e alle possibili urgenze – emergenze che possono insorgere. L’utilizzo della telemedicina migliora la qualità percepita dell’assistenza dei pazienti e dei familiari. Il telemonitoraggio e il teleconsulto inoltre riducono i costi assistenziali del 15 % migliorando la appropriatezza e la customer satisfaction.

Numero 5-2019